L’importanza del render fotografico

rendering fotografico idealwood

Sopra il render effettuato con il motore di revit, mentre sotto il render effettuato con 3ds max e vray

PER UN NON ADDETTO, PARLARE DI MOTORI DI RENDER E’ ARABO, PROVERO’ A SPIEGARMI IN PAROLE SEMPLICI.

Prendiamo ad esempio due piloti di corse automobilistiche: il primo corre con un auto da rally mentre l’altro ha un’auto da F1. Entrambe hanno dei mezzi di primo ordine, velocissimi. Ma provate a correre un rally con la Ferrari SF71H da formula uno…non credo possa fare nemmeno cento metri, quasi probabilmente si incastrerebbe nella prima buca lungo il percorso. Al contrario provate a fare un gran premio con la ford wrc del mondiale rally, vi doppiano al primo giro.

 

La stessa cosa è quando proviamo a far vedere un render fatto sommariamente al nostro cliente, capirà più o meno quello che stiamo facendo, ma resterà sempre un po’ perplesso perchè non sa esattamente quale sarà il risultato. Stessa cosa se faremo vedere un render fotografico di altissima qualità ad un muratore: sarà disturbato dal fatto che l’immagine non è schematica e non capisce come sono fatte le strutture.

 

Ecco perchè prima di capire che render dobbiamo presentare, bisogna chiarire a chi va in mano. Se dobbiamo creare la sensazione precisa del prodotto finito, occorre lavorare con software di un certo genere che utilizzino motori di renderizzazione potenti, in grado di simulare luci e texture dei materiali al meglio. Altrimenti rischieremo la delusione del cliente nei confronti del nostro lavoro.

 

Credo sia quindi un fattore commercialmente intrinseco se vogliamo rendere più “affascinante” un prodotto di qualsiasi genere, ancora in fase di progettazione, dal prodotto di design, il mobile, l’oggetto, un interno o una intera casa. Il render fotografico è ovviamente un costo in più rispetto a quello che spenderemmo facendo un render con revit o sketchup, ma è pure un investimento per aumentare la percezione qualitativa del nostro prodotto. 

 

 

render fotografico idealwood

No Comments
Leave a Comment: